mercoledì 17 ottobre 2018  
Samassi
Lunamatrona
Newsletter
Tutti i film proiettati
Vota il film
Smartphone
Statistiche
3D Xpand
DLP
Sistema audio
Dove siamo?
Contatti
 
FilmUP.com
 
 
Powered by Webbibo
Titolo: The HOLE in 3D (3D 8,00Euro)
Nazione: Usa
Genere: Horror
Durata: 90 min. (1:30)
Regia: Joe Dante
Attori: Teri Polo, Haley Bennett, Bruce Dern, Chris Massoglia, Nathan Gamble, Quinn Lord, John DeSantis, Merritt Patterson, Peter Shinkoda, Chelsea Ricketts
3D:
Digitale:
Trama: Il grande Joe Dante ritorna con un ‘teen-ager horror’ che si avvale della tecnica del 3D, proprio nel momento in cui uscirà sempre in tridimensionale il remake di un suo cult Piranha. The Hole è il ritorno ad un classico anni ’80, genere che da sempre ha conquistato l’interesse del regista e del suo pubblico. Dane (Massoglia) e Lucas (Gamble) si trasferiscono da Brooklyn in una villetta nella tranquilla cittadina di Bensonville dove la loro mamma ha appena trovato lavoro come infermiera. Dane è ormai grande e inizia a dare segni di sofferenza per la situazione familiare complicata, soprattutto dopo questo ennesimo spostamento che lo costringe nuovamente a fare a meno dei suoi amici. Tutto sembra troppo tranquillo in quella casa, a parte i bisticci tra fratelli, e la noia spesso prende il sopravvento. L'unica cosa positiva è la loro nuova vicina di casa Julie (Haley Bennett), una ragazza molto carina e simpatica con la quale fanno subito amicizia. Sarà lei la prima persona con cui condivideranno la bizzarra scoperta fatta in cantina. Durante un bisticcio i due fratelli hanno infatti trovato una strana botola chiusa con ben sei lucchetti, un buco senza fondo che sembra inghiottire ogni cosa. Sembra un normalissimo pozzo, un tunnel che magari conduce da qualche parte, ma in realtà il buco nasconde una forza maligna che involontariamente i ragazzi hanno liberato. Presenze oscure e apparizioni che i nostri potranno sconfiggere e fare sparire per sempre cercando di affrontare una volta per tutte i loro fantasmi personali. E per quanto riguarda il 3D ammette Dante: “Devo confessare che sono stato io a chiederlo alla produzione, sicuro di ricevere una risposta negativa. Invece hanno detto sì e credo che il film si adatti bene all’uso del 3D, non quello classico degli oggetti che sembrano volare in direzione dello spettatore, ma nel senso opposto, quello di coinvolgere lo spettatore nell'azione, affinché si senta proprio lì in quello scantinato assieme ai ragazzi”....
Sito: Sito Ufficiale
Vota il film Date programmazione Le vostre opinioni sul film